simonato.com

AROMI
BIO

Le nostre Aromatiche Bio sono coltivate con dedizione e amore, seguendo il metodo di coltivazione biologica per garantire prodotti di qualità

EVENTI
E FIERE

Siamo sempre aggiornati sulle ultime novità del mondo Bio, partecipiamo agli eventi e alle fiere più importanti del settore

INFORMAZIONI
E DATI TECNICI

Una sezione dedicata interamente ai Buyer della Grande Distribuzione Organizzata con tutte le informazioni relative al packaging e all’imballaggio
Con la nostra esperienza pluriennale di Fornitori della Grande Distribuzione Organizzata
siamo in grado di gestire le esigenze dei nostri Clienti

FLESSIBILITÀ

Le piantine aromatiche bio sono confezionate singolarmente in un sacchetto e inserite in un cartone per il trasporto. Rispettiamo con precisione quantità e assortimenti e siamo in grado di garantire la massima flessibilità a ogni richiesta.

EFFICIENZA

Siamo in grado di evadere un ordine in un’ora dal ricevimento dello stesso. Abbiamo un'efficiente rete organizzativa interna e mezzi di trasporto che ci permettono di arrivare a destinazione in tempi rapidissimi.

CONSEGNE

La nostra organizzazione logistica, rapida ed efficiente, garantisce ai nostri clienti la consegna dei prodotti in tempi molto brevi per poterne assicurare sempre la freschezza e la qualità.

TRACCIABILITÀ

Requisito fondamentale nella nostra produzione biologica certificata. Attribuiamo a ogni piantina un numero di lotto di produzione, lo stampigliamo sull'imballaggio singolo, sul cartone per il trasporto e in tutti i documenti inerenti la produzione e la vendita.

BIONEWS

20 Maggio 2019 L’azienda Simonato, il giardino aromatico bio, inizia la collaborazione con Cortilia il grande mercato agricolo online Da qualche settimana è iniziata la collaborazione con Cortilia il grande mercato online con la fornitura di piantine aromatiche biologiche certificate che i clienti potranno scegliere nel portale www.cortilia.it e ricevere a casa con la cassetta di frutta e verdure fresca. Per questa collaborazione è stato creato un packaging adeguato alle esigenze dei consumatori attenti e sempre più rivolti agli acquisti responsabili. L’azienda Simonato ha investito notevoli risorse nella ricerca di un packaging rispettoso dell’ambiente e durante la manifestazione fieristica Macfrut 2019 ha ricevuto la medaglia d’argento per l’innovativo BioKepos3. Per i clienti di Cortilia è stata elaborata una soluzione in linea con le loro direttive: la piantina sarà riposta nel vasetto in fibre vegetali completamente biodegradabile e consegnata nel tradizionale sacchetto di carta. Per garantire la filiera bio il sacchetto ha il lembo superiore chiuso dall’etichetta ICEA dove è indicato anche il nome dell’aromatica. Grazie a un efficiente sistema di logistica, i tempi per la preparazione, confezionamento e spedizione sono veramente molto veloci. Ciò nonostante, non appena si riceve il sacchetto, si consiglia di aprirlo, di esporre la piantina alla luce e di abbeverarle con moderazione. Le piantine bio di Simonato rappresentano l’eccellenza dell’aromatica mediterranea e sono indispensabili in cucina in aggiunta alle pietanze e in alternativa a preparati come insaporitori o salse.
Leggi
l'articolo
completo
20 Maggio 2019 L’azienda Simonato, il giardino aromatico bio, inizia la collaborazione con Cortilia il grande mercato agricolo online Da qualche settimana è iniziata la collaborazione con Cortilia il grande mercato online con la fornitura di piantine aromatiche biologiche certificate che i clienti potranno scegliere nel portale www.cortilia.it e ricevere a casa con la cassetta di frutta e verdure fresca. Per questa collaborazione è stato creato un packaging adeguato alle esigenze dei consumatori attenti e sempre più rivolti agli acquisti responsabili. L’azienda Simonato ha investito notevoli risorse nella ricerca di un packaging rispettoso dell’ambiente e durante la manifestazione fieristica Macfrut 2019 ha ricevuto la medaglia d’argento per l’innovativo BioKepos3. Per i clienti di Cortilia è stata elaborata una soluzione in linea con le loro direttive: la piantina sarà riposta nel vasetto in fibre vegetali completamente biodegradabile e consegnata nel tradizionale sacchetto di carta. Per garantire la filiera bio il sacchetto ha il lembo superiore chiuso dall’etichetta ICEA dove è indicato anche il nome dell’aromatica. Grazie a un efficiente sistema di logistica, i tempi per la preparazione, confezionamento e spedizione sono veramente molto veloci. Ciò nonostante, non appena si riceve il sacchetto, si consiglia di aprirlo, di esporre la piantina alla luce e di abbeverarle con moderazione. Le piantine bio di Simonato rappresentano l’eccellenza dell’aromatica mediterranea e sono indispensabili in cucina in aggiunta alle pietanze e in alternativa a preparati come insaporitori o salse.
06 Maggio 2019 MACFRUT 2019: Medaglia d'argento per Simonato Anche quest’anno, dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno, l’Azienda Simonato ha deciso di esporre le sue aromatiche al MacFrut2019, grande fiera di riferimento per i professionisti del settore ortofrutticolo in Italia e in Europa che si è tenuta a Rimini dall’8 al 10 maggio. Gli espositori sono stati circa 1100 e più di 1500 i buyer invitati da tutto il mondo. MacFrut rappresenta tutta la filiera con 11 settori che rendono Macfrut un unicum nel panorama delle fiere: Sementi, Novità vegetali & Vivaismo, Tecnologie produttive, Produzione, Commercio & Distribuzione, Macchinari & Tecnologie, Materiali & Imballaggi, IV gamma, Frutta secca, Logistica, Servizi. L’attenzione della fiera è stata posta su tecnologia e innovazione con la creazione, all’interno dei padiglioni espostivi, di tre aree dedicate per la presentazione delle innovazioni di sistema. Durante la manifestazione, inoltre, tutte le migliori innovazioni sviluppate nel settore ortofrutticolo sono state premiate con medaglie “Macfrut Innovation Award”. I premi sono stati assegnati da una commissione selezionata da Cesena Fiera e L’Informatore Agrario per sostenibilità ambientale, sostenibilità economica e miglioramento della qualità e sicurezza dei prodotti. Un grande traguardo è stato raggiunto dall’Azienda Simonato che ha partecipato al concorso presentando il suo nuovo packaging completamente biodegradabile: BioKepos3 ha permesso all’azienda di vincere nella categoria “packaging e materiali d’imballaggio” aggiudicandosi la medaglia d’argento. Simonato coltiva le sue aromatiche tutto l’anno, seguendo il rigido protocollo della coltivazione Biologica dal 1997 prestando sempre grande attenzione alle tematiche ambientali. Il progetto di packaging Biokepos3 è la risposta innovativa alle esigenze del consumatore e della GDO e rappresenta un passo importante per un futuro sostenibile. I 3 elementi da cui è composto sono ecocompatibili e riciclabili: il vasetto di torba può essere impiantato direttamente nel terreno o, una volta consumata la piantina, può essere conferito nell’umido cittadino; il sacchetto a base di fibre vegetali può essere smaltito nell’umido cittadini; il foglio informativo in carta alimentare può essere riciclato nella raccolta della carta. BioKepos ha richiesto notevoli sforzi in termini di ricerca e ha portato alla creazione di un imballaggio assolutamente innovativo nel panorama italiano ed europeo. Inoltre, tutte le componenti di questo nuovo packaging sono certificate, per garantire ai clienti il massimo della qualità.          
Leggi
l'articolo
completo
06 Maggio 2019 MACFRUT 2019: Medaglia d'argento per Simonato Anche quest’anno, dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno, l’Azienda Simonato ha deciso di esporre le sue aromatiche al MacFrut2019, grande fiera di riferimento per i professionisti del settore ortofrutticolo in Italia e in Europa che si è tenuta a Rimini dall’8 al 10 maggio. Gli espositori sono stati circa 1100 e più di 1500 i buyer invitati da tutto il mondo. MacFrut rappresenta tutta la filiera con 11 settori che rendono Macfrut un unicum nel panorama delle fiere: Sementi, Novità vegetali & Vivaismo, Tecnologie produttive, Produzione, Commercio & Distribuzione, Macchinari & Tecnologie, Materiali & Imballaggi, IV gamma, Frutta secca, Logistica, Servizi. L’attenzione della fiera è stata posta su tecnologia e innovazione con la creazione, all’interno dei padiglioni espostivi, di tre aree dedicate per la presentazione delle innovazioni di sistema. Durante la manifestazione, inoltre, tutte le migliori innovazioni sviluppate nel settore ortofrutticolo sono state premiate con medaglie “Macfrut Innovation Award”. I premi sono stati assegnati da una commissione selezionata da Cesena Fiera e L’Informatore Agrario per sostenibilità ambientale, sostenibilità economica e miglioramento della qualità e sicurezza dei prodotti. Un grande traguardo è stato raggiunto dall’Azienda Simonato che ha partecipato al concorso presentando il suo nuovo packaging completamente biodegradabile: BioKepos3 ha permesso all’azienda di vincere nella categoria “packaging e materiali d’imballaggio” aggiudicandosi la medaglia d’argento. Simonato coltiva le sue aromatiche tutto l’anno, seguendo il rigido protocollo della coltivazione Biologica dal 1997 prestando sempre grande attenzione alle tematiche ambientali. Il progetto di packaging Biokepos3 è la risposta innovativa alle esigenze del consumatore e della GDO e rappresenta un passo importante per un futuro sostenibile. I 3 elementi da cui è composto sono ecocompatibili e riciclabili: il vasetto di torba può essere impiantato direttamente nel terreno o, una volta consumata la piantina, può essere conferito nell’umido cittadino; il sacchetto a base di fibre vegetali può essere smaltito nell’umido cittadini; il foglio informativo in carta alimentare può essere riciclato nella raccolta della carta. BioKepos ha richiesto notevoli sforzi in termini di ricerca e ha portato alla creazione di un imballaggio assolutamente innovativo nel panorama italiano ed europeo. Inoltre, tutte le componenti di questo nuovo packaging sono certificate, per garantire ai clienti il massimo della qualità.          
18 Marzo 2019 Simonato, FruitLogistica e Biofach Nella prima metà di febbraio abbiamo partecipato a due importanti fiere che si sono tenute in Germania: Fruit Logistica a Berlino e BioFach a Norimberga. Entrambi gli eventi, rivolti all’agricoltura e al mondo del biologico, raccolgono migliaia di professionisti dell’industria alimentare, cosmetica e medica, ma anche realtà del mondo dei servizi, dei trasporti, degli imballaggi e della progettazione di serre e di tecnologie ad esse dedicate. Noi di Simonato abbiamo partecipato a queste fiere per far conoscere le aromatiche di nostra produzione, coltivate tutto l’anno nelle nostre serre ecocompatibili seguendo le norme dettate dal rigido disciplinare dell’agricoltura biologica. Abbiamo presentato la nuova linea di packaging BioKepos3 completamente biodegradabile (partecipando al Fruit Logistica Innovation Award ed esponendo al Novelty Stand di BioFach). Ecco alcune foto del nostro stand        Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com.
Leggi
l'articolo
completo
18 Marzo 2019 Simonato, FruitLogistica e Biofach Nella prima metà di febbraio abbiamo partecipato a due importanti fiere che si sono tenute in Germania: Fruit Logistica a Berlino e BioFach a Norimberga. Entrambi gli eventi, rivolti all’agricoltura e al mondo del biologico, raccolgono migliaia di professionisti dell’industria alimentare, cosmetica e medica, ma anche realtà del mondo dei servizi, dei trasporti, degli imballaggi e della progettazione di serre e di tecnologie ad esse dedicate. Noi di Simonato abbiamo partecipato a queste fiere per far conoscere le aromatiche di nostra produzione, coltivate tutto l’anno nelle nostre serre ecocompatibili seguendo le norme dettate dal rigido disciplinare dell’agricoltura biologica. Abbiamo presentato la nuova linea di packaging BioKepos3 completamente biodegradabile (partecipando al Fruit Logistica Innovation Award ed esponendo al Novelty Stand di BioFach). Ecco alcune foto del nostro stand        Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com.
04 Marzo 2019 Pesticidi, un veleno anche a piccole dosi: il prodotto Biologico come soluzione Le sostanze chimiche vengono impiegate in agricoltura per eliminare le erbe infestanti estranee alla coltura e difendere le piante da parassiti animali e malattie fungine. Tuttavia, un utilizzo eccessivo di tali sostanze può comportare gravi problemi per l’ambiente e la salute dei consumatori. Quanto vengono utilizzati i pesticidi in Italia? Secondo un rapporto ISPRA per l’anno 2015, ogni anno vengono distribuite nel nostro Paese 136.055 tonnellate di prodotti fitosanitari, con una media di 4,9 kg per ettaro di superficie coltivata (valore che sale a 10 kg nel Veneto). A livello Europeo l’Italia si colloca al terzo posto dopo Spagna e Francia, con una percentuale di 16,2% rispetto al totale della spesa per fitofarmaci. Si tratta quindi di una quantità enorme di sostanze dannose con le quali l’uomo entra in contatto, assimilandole attraverso l’acqua, gli alimenti, le vie respiratorie e la pelle (a titolo di esempio riportiamo l’aumento del 10% delle falde profonde contaminate nel periodo 2003-2006 – Fonte: ISPRA). Le conseguenze per l’uomo…e le api L’esposizione prolungata a tali sostanze può interagire con numerose funzioni ed organi vitali, fin dalle prime fasi di vita dell’uomo: a livello endocrino nei feti e in relazione a disturbi del comportamento e dell’apprendimento nella fase infantile. Più in generale i pesticidi sono stati indicati come “fattore di rischio per l’insorgenza di malattie vascolari, diabete, Parkinson, cancro, linfomi, leucemie, melanomi, danni cognitivi, SLA” (fonte: ISDE, Medici per l’Ambiente). Il Glifosato, l’erbicida più diffuso al mondo, è stato riconosciuto responsabile dell’insorgenza di tumori su agricoltori americani costringendo, in attesa di possibili colpi di scena, la ditta produttrice a pagare milioni di dollari di risarcimento. Ancora, autorevoli Università americane (Cornell e Austin) hanno dimostrato la pericolosità dell’erbicida sia per l’uomo e gli animali da compagnia che si nutrono di cibo contaminato, che per le preziose api mellifere: le alterazioni del loro microbiota intestinale in risposta all’esposizione al Glifosato, infatti, ne determinano un aumento significativo della mortalità. Dai capelli dei cittadini europei ai beni di largo consumo Il gruppo ambientalista del Parlamento Europeo ha recentemente commissionato all’Istituto IRES di Strasburgo un’indagine su un campione di 148 persone di 6 Stati europei tra cui l’Italia (abitanti sia in campagna che in città). Analizzandone i capelli è risultato che il 60,1% di essi contenevano 1 o più pesticidi e, fatto ancor più allarmante, la percentuale saliva al 73,7% nel caso di ragazzi tra i 10 e i 20 anni. L’Istituto federale tedesco di valutazione dei rischi (BfR) ha eseguito un’indagine su 1814 sostanze (tra cui i pesticidi) presenti nei beni di largo consumo: il 32% di esse risulterebbe fuori legge in quanto sostanze mutagene nei confronti del DNA, cancerogene e perturbatrici del sistema endocrino. La svolta del Biologico La risposta decisiva a questo problema di salute pubblica è rappresentata dalla diffusione sempre più importante di alimenti biologici certificati da organismi indipendenti che garantiscono, con assidui controlli, che in ogni fase produttiva siano rispettate le severe prescrizioni dettate dall’Agricoltura Biologica. Il settore Bio interessa oggi 70.000 produttori italiani ed una superficie coltivata pari al 20% del totale e il prodotto Bio, come dimostrano rigorosi studi scientifici, garantisce la salute del consumatore ripulendo il suo organismo dai residui di prodotti alimentari. Uno fra tutti, quello dell’’Università californiana di Berkeley, ha infatti dimostrato che il consumo di alimenti Bio per soli 6 giorni ha portato a un crollo del 60% della presenza di residui nocivi nell’organismo. Ancora, Jama Internal Medicine riporta i dati di una ricerca condotta su 70.000 volontari francesi nel periodo 2009-2016, che dimostra come i consumatori abituali di cibo Bio godano di una salute migliore. I prodotti Simonato – il giardino aromatico (bio) Dal 1997 la nostra azienda ha coraggiosamente scelto di convertire la totalità della produzione al sistema Biologico, poiché crediamo fermamente in un’agricoltura ecocompatibile che rispetti la natura e l’ambiente. I nostri 40.000 mq di serre sono attrezzati per garantire il risparmio e il riutilizzo delle risorse idriche e utilizziamo solo materie prime certificate e normate dal protocollo biologico. Inoltre, la nostra azienda e tutta la nostra filiera di produzione sono sottoposte periodicamente a verifiche da parte degli organismi di controllo e ad analisi effettuate da laboratori indipendenti e certificati. Il nostro impegno nel rispetto della natura si è tradotto nel recente sviluppo dell’innovativo packaging ecocompatibile BioKepos3: il vaso e il sacchetto trasparente che accompagnano la piantina sono prodotti a partire da fibre vegetali e possono essere smaltiti sia nell’umido casalingo che in quello cittadino. Il foglio informativo all’interno della confezione è stampato con colori certificati su carta alimentare e dopo l'utilizzo può essere riposto nel contenitore della carta per regalargli una nuova vita. Un’assoluta novità di questa primavera 2019 è rappresentata dalle nostre nuove piantine da orto biologiche, recentemente approvate dall’Istituto ICEA: pomodori, peperoni, melanzane, zucchine e meloni completamente biologici e pronti per il trapianto nel terreno. Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com
Leggi
l'articolo
completo
04 Marzo 2019 Pesticidi, un veleno anche a piccole dosi: il prodotto Biologico come soluzione Le sostanze chimiche vengono impiegate in agricoltura per eliminare le erbe infestanti estranee alla coltura e difendere le piante da parassiti animali e malattie fungine. Tuttavia, un utilizzo eccessivo di tali sostanze può comportare gravi problemi per l’ambiente e la salute dei consumatori. Quanto vengono utilizzati i pesticidi in Italia? Secondo un rapporto ISPRA per l’anno 2015, ogni anno vengono distribuite nel nostro Paese 136.055 tonnellate di prodotti fitosanitari, con una media di 4,9 kg per ettaro di superficie coltivata (valore che sale a 10 kg nel Veneto). A livello Europeo l’Italia si colloca al terzo posto dopo Spagna e Francia, con una percentuale di 16,2% rispetto al totale della spesa per fitofarmaci. Si tratta quindi di una quantità enorme di sostanze dannose con le quali l’uomo entra in contatto, assimilandole attraverso l’acqua, gli alimenti, le vie respiratorie e la pelle (a titolo di esempio riportiamo l’aumento del 10% delle falde profonde contaminate nel periodo 2003-2006 – Fonte: ISPRA). Le conseguenze per l’uomo…e le api L’esposizione prolungata a tali sostanze può interagire con numerose funzioni ed organi vitali, fin dalle prime fasi di vita dell’uomo: a livello endocrino nei feti e in relazione a disturbi del comportamento e dell’apprendimento nella fase infantile. Più in generale i pesticidi sono stati indicati come “fattore di rischio per l’insorgenza di malattie vascolari, diabete, Parkinson, cancro, linfomi, leucemie, melanomi, danni cognitivi, SLA” (fonte: ISDE, Medici per l’Ambiente). Il Glifosato, l’erbicida più diffuso al mondo, è stato riconosciuto responsabile dell’insorgenza di tumori su agricoltori americani costringendo, in attesa di possibili colpi di scena, la ditta produttrice a pagare milioni di dollari di risarcimento. Ancora, autorevoli Università americane (Cornell e Austin) hanno dimostrato la pericolosità dell’erbicida sia per l’uomo e gli animali da compagnia che si nutrono di cibo contaminato, che per le preziose api mellifere: le alterazioni del loro microbiota intestinale in risposta all’esposizione al Glifosato, infatti, ne determinano un aumento significativo della mortalità. Dai capelli dei cittadini europei ai beni di largo consumo Il gruppo ambientalista del Parlamento Europeo ha recentemente commissionato all’Istituto IRES di Strasburgo un’indagine su un campione di 148 persone di 6 Stati europei tra cui l’Italia (abitanti sia in campagna che in città). Analizzandone i capelli è risultato che il 60,1% di essi contenevano 1 o più pesticidi e, fatto ancor più allarmante, la percentuale saliva al 73,7% nel caso di ragazzi tra i 10 e i 20 anni. L’Istituto federale tedesco di valutazione dei rischi (BfR) ha eseguito un’indagine su 1814 sostanze (tra cui i pesticidi) presenti nei beni di largo consumo: il 32% di esse risulterebbe fuori legge in quanto sostanze mutagene nei confronti del DNA, cancerogene e perturbatrici del sistema endocrino. La svolta del Biologico La risposta decisiva a questo problema di salute pubblica è rappresentata dalla diffusione sempre più importante di alimenti biologici certificati da organismi indipendenti che garantiscono, con assidui controlli, che in ogni fase produttiva siano rispettate le severe prescrizioni dettate dall’Agricoltura Biologica. Il settore Bio interessa oggi 70.000 produttori italiani ed una superficie coltivata pari al 20% del totale e il prodotto Bio, come dimostrano rigorosi studi scientifici, garantisce la salute del consumatore ripulendo il suo organismo dai residui di prodotti alimentari. Uno fra tutti, quello dell’’Università californiana di Berkeley, ha infatti dimostrato che il consumo di alimenti Bio per soli 6 giorni ha portato a un crollo del 60% della presenza di residui nocivi nell’organismo. Ancora, Jama Internal Medicine riporta i dati di una ricerca condotta su 70.000 volontari francesi nel periodo 2009-2016, che dimostra come i consumatori abituali di cibo Bio godano di una salute migliore. I prodotti Simonato – il giardino aromatico (bio) Dal 1997 la nostra azienda ha coraggiosamente scelto di convertire la totalità della produzione al sistema Biologico, poiché crediamo fermamente in un’agricoltura ecocompatibile che rispetti la natura e l’ambiente. I nostri 40.000 mq di serre sono attrezzati per garantire il risparmio e il riutilizzo delle risorse idriche e utilizziamo solo materie prime certificate e normate dal protocollo biologico. Inoltre, la nostra azienda e tutta la nostra filiera di produzione sono sottoposte periodicamente a verifiche da parte degli organismi di controllo e ad analisi effettuate da laboratori indipendenti e certificati. Il nostro impegno nel rispetto della natura si è tradotto nel recente sviluppo dell’innovativo packaging ecocompatibile BioKepos3: il vaso e il sacchetto trasparente che accompagnano la piantina sono prodotti a partire da fibre vegetali e possono essere smaltiti sia nell’umido casalingo che in quello cittadino. Il foglio informativo all’interno della confezione è stampato con colori certificati su carta alimentare e dopo l'utilizzo può essere riposto nel contenitore della carta per regalargli una nuova vita. Un’assoluta novità di questa primavera 2019 è rappresentata dalle nostre nuove piantine da orto biologiche, recentemente approvate dall’Istituto ICEA: pomodori, peperoni, melanzane, zucchine e meloni completamente biologici e pronti per il trapianto nel terreno. Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com
04 Febbraio 2019 Fruit Logistica 2019 Dal 6 all’8 febbraio si svolgerà a Berlino la fiera “FRUIT LOGISTICA 2019”: con più di 3.200 espositori e 78.000 visitatori, la più grande fiera sul commercio internazionale di prodotti freschi offrirà una interessante panoramica sulle novità riguardanti servizi e prodotti di questo mercato in continua espansione: erbe aromatiche fresche, germogli, spezie frutta e ortaggi freschi prodotti freschi di IV e V gamma prodotti biologici materiali per l’imballaggio prezzatura e codifica a barre logistica e trasporti riciclaggio e smaltimento rifiuti serre e tecnologie per le serre Anche nell’edizione 2019 e per il quattordicesimo anno consecutivo si assegnerà il Fruit Logistica Innovation Award: un premio che verrà assegnato al prodotto più innovativo tra quelli presenti alla fiera, selezionati da un gruppo di esperti. Il vincitore verrà decretato dai numerosi visitatori che avranno modo di esprimere la propria preferenza nei primi due giorni della manifestazione. Noi dell’azienda Simonato saremo presenti per la prima volta a questo importante evento per far conoscere le nostre meravigliose piantine aromatiche bio, coltivate dal 1997 seguendo gli scrupolosi processi produttivi dettati dal disciplinare biologico, in un’ottica di rispetto per l’ambiente e la salute dei consumatori. Questa edizione rappresenta per noi un momento importante anche perché presenteremo la nostra novità 2019: il packaging BioKepos3, che introduce tre grandi elementi innovativi. Un vasetto in fibre vegetali che può essere piantato direttamente nel terreno o smaltito nell’umido, un sacchetto realizzato con materiali compostabili conferibile nell’umido industriale e un foglio informativo in carta alimentare che può essere riciclabile nella raccolta della carta. Siamo orgogliosi di presentare questo prodotto innovativo, ecocompatibile e sostenibile perché crediamo che il nostro impegno e il nostro rispetto per l’ambiente sia l’unica strada percorribile per un futuro più sano per tutti. Al nostro stand i visitatori potranno trovare anche alcuni gadget che celebrano la nostra collaborazione con l’associazione Team For Children che da più di dieci anni sostiene la clinica oncoematologica pediatrica di Padova e per la quale l’azienda Simonato da due anni si è impegnata nella sensibilizzazione al sostegno della loro preziosa attività rivolta ai bambini malati di cancro e alle loro famiglie. Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com.  
Leggi
l'articolo
completo
04 Febbraio 2019 Fruit Logistica 2019 Dal 6 all’8 febbraio si svolgerà a Berlino la fiera “FRUIT LOGISTICA 2019”: con più di 3.200 espositori e 78.000 visitatori, la più grande fiera sul commercio internazionale di prodotti freschi offrirà una interessante panoramica sulle novità riguardanti servizi e prodotti di questo mercato in continua espansione: erbe aromatiche fresche, germogli, spezie frutta e ortaggi freschi prodotti freschi di IV e V gamma prodotti biologici materiali per l’imballaggio prezzatura e codifica a barre logistica e trasporti riciclaggio e smaltimento rifiuti serre e tecnologie per le serre Anche nell’edizione 2019 e per il quattordicesimo anno consecutivo si assegnerà il Fruit Logistica Innovation Award: un premio che verrà assegnato al prodotto più innovativo tra quelli presenti alla fiera, selezionati da un gruppo di esperti. Il vincitore verrà decretato dai numerosi visitatori che avranno modo di esprimere la propria preferenza nei primi due giorni della manifestazione. Noi dell’azienda Simonato saremo presenti per la prima volta a questo importante evento per far conoscere le nostre meravigliose piantine aromatiche bio, coltivate dal 1997 seguendo gli scrupolosi processi produttivi dettati dal disciplinare biologico, in un’ottica di rispetto per l’ambiente e la salute dei consumatori. Questa edizione rappresenta per noi un momento importante anche perché presenteremo la nostra novità 2019: il packaging BioKepos3, che introduce tre grandi elementi innovativi. Un vasetto in fibre vegetali che può essere piantato direttamente nel terreno o smaltito nell’umido, un sacchetto realizzato con materiali compostabili conferibile nell’umido industriale e un foglio informativo in carta alimentare che può essere riciclabile nella raccolta della carta. Siamo orgogliosi di presentare questo prodotto innovativo, ecocompatibile e sostenibile perché crediamo che il nostro impegno e il nostro rispetto per l’ambiente sia l’unica strada percorribile per un futuro più sano per tutti. Al nostro stand i visitatori potranno trovare anche alcuni gadget che celebrano la nostra collaborazione con l’associazione Team For Children che da più di dieci anni sostiene la clinica oncoematologica pediatrica di Padova e per la quale l’azienda Simonato da due anni si è impegnata nella sensibilizzazione al sostegno della loro preziosa attività rivolta ai bambini malati di cancro e alle loro famiglie. Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com.  
18 Febbraio 2019 Biofach 2019 Dopo il grande successo ottenuto con la partecipazione alla fiera BioFach 2018, anche quest’anno, dal 13 al 16 febbraio, l’azienda Simonato esporrà alla manifestazione di Norimberga, la più grande e importante a livello mondiale in ambito biologico, durante la quale più di 2.900 espositori faranno conoscere i loro prodotti e le novità. Questo imperdibile evento vedrà protagonisti prodotti alimentari freschi e surgelati ma anche prodotti non-alimentari come detergenti, trucchi e articoli di farmacia. I prodotti novità e le eccellenze degli espositori saranno visibili al padiglione 8 nello spazio realizzato dell’organizzazione di Biofach denominato “Novelty Stand”. I visitatori attenti potranno esprimere la propria preferenza: al prodotto più originale e interessante che otterrà il maggior numero di voti verrà assegnato il Best New Product Award. L’azienda Simonato esporrà al Novelty Stand: BioKepos3, il nostro innovativo packaging ad impatto zero composto da un vasetto biodegradabile che può essere direttamente piantato nel terreno o smaltito nell’umido, da un sacchetto di protezione in fibre di mais compostabile e da un foglio che accompagna la piantina che può essere smaltito nella carta. Con questo packaging, l’azienda Simonato offre un prodotto biologico, riciclabile ed ecocompatibile per un futuro più sostenibile. Nello stand Simonato (stand 4-225/B, padiglione 4) troverete anche le nostre aromatiche bio: infatti dal 1997 la nostra produzione completamente biologica (certificata dal 2000) rispetta le rigide norme imposte dal disciplinare biologico, garantendo così la qualità e la tracciabilità dei nostri prodotti. I nostri visitatori potranno trovare anche alcuni gadget che celebrano la nostra collaborazione con l’associazione Team For Children che da più di dieci anni sostiene la clinica oncoematologica pediatrica di Padova e per la quale l’azienda Simonato da due anni si è impegnata nella sensibilizzazione al sostegno della loro preziosa attività rivolta ai bambini malati di cancro e alle loro famiglie. Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com.            
Leggi
l'articolo
completo
18 Febbraio 2019 Biofach 2019 Dopo il grande successo ottenuto con la partecipazione alla fiera BioFach 2018, anche quest’anno, dal 13 al 16 febbraio, l’azienda Simonato esporrà alla manifestazione di Norimberga, la più grande e importante a livello mondiale in ambito biologico, durante la quale più di 2.900 espositori faranno conoscere i loro prodotti e le novità. Questo imperdibile evento vedrà protagonisti prodotti alimentari freschi e surgelati ma anche prodotti non-alimentari come detergenti, trucchi e articoli di farmacia. I prodotti novità e le eccellenze degli espositori saranno visibili al padiglione 8 nello spazio realizzato dell’organizzazione di Biofach denominato “Novelty Stand”. I visitatori attenti potranno esprimere la propria preferenza: al prodotto più originale e interessante che otterrà il maggior numero di voti verrà assegnato il Best New Product Award. L’azienda Simonato esporrà al Novelty Stand: BioKepos3, il nostro innovativo packaging ad impatto zero composto da un vasetto biodegradabile che può essere direttamente piantato nel terreno o smaltito nell’umido, da un sacchetto di protezione in fibre di mais compostabile e da un foglio che accompagna la piantina che può essere smaltito nella carta. Con questo packaging, l’azienda Simonato offre un prodotto biologico, riciclabile ed ecocompatibile per un futuro più sostenibile. Nello stand Simonato (stand 4-225/B, padiglione 4) troverete anche le nostre aromatiche bio: infatti dal 1997 la nostra produzione completamente biologica (certificata dal 2000) rispetta le rigide norme imposte dal disciplinare biologico, garantendo così la qualità e la tracciabilità dei nostri prodotti. I nostri visitatori potranno trovare anche alcuni gadget che celebrano la nostra collaborazione con l’associazione Team For Children che da più di dieci anni sostiene la clinica oncoematologica pediatrica di Padova e per la quale l’azienda Simonato da due anni si è impegnata nella sensibilizzazione al sostegno della loro preziosa attività rivolta ai bambini malati di cancro e alle loro famiglie. Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com.            
14 Gennaio 2019 Plinio Il Vecchio: un grande Naturalista Gaio Plinio Secondo, conosciuto come Plinio il Vecchio è stato uno scrittore, ammiraglio e naturalista romano, caratterizzato da una insaziabile curiosità: il suo interesse riguardò principalmente lo studio e l’osservazione del mondo vegetale, minerale e umano con particolare attenzione alle cause dei fenomeni naturali. Nonostante la maggior parte dei suoi lavori sia andata perduta, la sua attività di studioso e scrittore fu molto prolifica; tuttavia l’unica opera pervenutaci è l’enciclopedia in 37 volumi “Naturalis historia”, risultato di un enorme lavoro di studio e preparazione condotto su più di 2000 volumi e 500 autori diversi che tratta di argomenti quali geografia, botanica, antropologia, medicina, storia dell’arte e mineralogia. L’enciclopedia è divenuta un riferimento per tutti gli studiosi dell’antichità, in particolare nel Medioevo e nel Rinascimento e grazie anche alla figura di Plinio il Vecchio nacquero la classificazione e lo studio scientifico vero e proprio delle piante. Nei suoi scritti dedicati al mondo vegetale troviamo un interessante repertorio di notizie, curiosità e consigli alimentari sull’utilizzo delle piante quasi ad anticipare gli odierni principi dietetici, e una sezione specifica relativa ai loro utilizzi medicamentosi: si parla dei loro effetti rinfrescanti, della stimolazione dell’appetito e molti altri. Potremmo quindi dire che è proprio grazie al suo immenso lavoro di raccolta, organizzazione e divulgazione del sapere se oggi conosciamo le proprietà benefiche delle piante officinali e aromatiche che utilizziamo in cucina. Ci piace ricordare che è del sapiente Plinio il Vecchio l’istituzione degli orti botanici, il primo dei quali fondato proprio a Padova nel 1545 e tuttora esistente. La pianta più antica dell’Orto botanico di Padova è una palma di San Pietro, conosciuta come Palma di Goethe perché ispirò allo scrittore tedesco, in visita a Padova nel settembre del 1786, una teoria sulla metamorfosi delle piante. nel 1997, l’UNESCO l'ha inserito nella World heritage list dei siti da tutelare Il 1997 è stato l’anno in cui l’UNESCO ha inserito l’Orto Botanico di Padova nella lista dei siti da tutelare e l’anno in cui l’azienda Simonato ha iniziato la conversione in agricoltura biologica: da più di vent’anni offre al consumatore attento piantine aromatiche certificate biologiche, coltivate rispettando scrupolosi processi produttivi in armonia con la natura e l’ambiente. Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com.
Leggi
l'articolo
completo
14 Gennaio 2019 Plinio Il Vecchio: un grande Naturalista Gaio Plinio Secondo, conosciuto come Plinio il Vecchio è stato uno scrittore, ammiraglio e naturalista romano, caratterizzato da una insaziabile curiosità: il suo interesse riguardò principalmente lo studio e l’osservazione del mondo vegetale, minerale e umano con particolare attenzione alle cause dei fenomeni naturali. Nonostante la maggior parte dei suoi lavori sia andata perduta, la sua attività di studioso e scrittore fu molto prolifica; tuttavia l’unica opera pervenutaci è l’enciclopedia in 37 volumi “Naturalis historia”, risultato di un enorme lavoro di studio e preparazione condotto su più di 2000 volumi e 500 autori diversi che tratta di argomenti quali geografia, botanica, antropologia, medicina, storia dell’arte e mineralogia. L’enciclopedia è divenuta un riferimento per tutti gli studiosi dell’antichità, in particolare nel Medioevo e nel Rinascimento e grazie anche alla figura di Plinio il Vecchio nacquero la classificazione e lo studio scientifico vero e proprio delle piante. Nei suoi scritti dedicati al mondo vegetale troviamo un interessante repertorio di notizie, curiosità e consigli alimentari sull’utilizzo delle piante quasi ad anticipare gli odierni principi dietetici, e una sezione specifica relativa ai loro utilizzi medicamentosi: si parla dei loro effetti rinfrescanti, della stimolazione dell’appetito e molti altri. Potremmo quindi dire che è proprio grazie al suo immenso lavoro di raccolta, organizzazione e divulgazione del sapere se oggi conosciamo le proprietà benefiche delle piante officinali e aromatiche che utilizziamo in cucina. Ci piace ricordare che è del sapiente Plinio il Vecchio l’istituzione degli orti botanici, il primo dei quali fondato proprio a Padova nel 1545 e tuttora esistente. La pianta più antica dell’Orto botanico di Padova è una palma di San Pietro, conosciuta come Palma di Goethe perché ispirò allo scrittore tedesco, in visita a Padova nel settembre del 1786, una teoria sulla metamorfosi delle piante. nel 1997, l’UNESCO l'ha inserito nella World heritage list dei siti da tutelare Il 1997 è stato l’anno in cui l’UNESCO ha inserito l’Orto Botanico di Padova nella lista dei siti da tutelare e l’anno in cui l’azienda Simonato ha iniziato la conversione in agricoltura biologica: da più di vent’anni offre al consumatore attento piantine aromatiche certificate biologiche, coltivate rispettando scrupolosi processi produttivi in armonia con la natura e l’ambiente. Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com.
02 Gennaio 2019 Erbe Aromatiche e Piante Offcinali: il prezioso lascito degli Antichi Tutti noi siamo abituati a sentire parlare di piante officinali ed erbe aromatiche: ma sappiamo davvero la differenza tra le une e le altre? Per pianta officinale si intende una specie vegetale impiegata nei laboratori farmaceutici (chiamati non a caso “opificine”, da cui “officinale”) per produrre preparazioni che apportano benefici ad un organismo grazie ai principi attivi contenuti in una o più parti della pianta utilizzata (foglie, fiori, frutti, semi, radici). Una pianta aromatica è invece una specie vegetale caratterizzata da una particolare fragranza o sapore che la rendono adatta all’utilizzo gastronomico o per la preparazione di profumi, liquori, oli essenziali. Tuttavia, dal punto di vista legislativo è stato pubblicato dal Ministero della Salute nella Gazzetta Ufficiale del 21 luglio 2012 un unico elenco delle “sostanze e preparati ammessi” che racchiude tutte le erbe aromatiche, dal rosmarino alla salvia, dal timo all’erba cipollina. Potremmo quindi dire che vi sia in realtà un confine inesistente tra piante officinali ed erbe aromatiche: tutte le aromatiche che siamo abituati ad usare quotidianamente in ambito gastronomico possono infatti essere comprese nel più grande insieme delle piante officinali. Storicamente l’uomo sempre ha riservato molta attenzione e rispetto per le piante officinali ed ha costruito un sapere che affonda le sue radici nelle epoche più antiche. Nell'area mediterranea la culla di questo sapere è l’isola greca di Kos, dove nacque la scuola di Ippocrate, dalla quale si diffuse dal 600 a.C. e poi con le conquiste di Alessandro Magno, il grande militare macedone antico e re di Macedonia, arrivando sino a noi grazie al grande lavoro di raccolta e stesura delle informazioni di Galeno (morto nel 190 d.C.), medico dell’Imperatore romano Marco Aurelio: egli riuscì infatti a ordinare conoscenze mesopotamiche, egizie e di altre popolazioni orientali con cui i Greci entrarono in contatto. Proprio a partire da questi testi sono stati stilati gli Erbari, i compendi che descrivono il regno vegetale riportando le preziose conoscenze tramandateci dagli antichi, i quali nonostante la mancanza di mezzi tecnologici e scientifici avanzati riuscirono a classificare le piante officinali basandosi sull’esperienza e le osservazioni sperimentali raccolte curando la popolazione. In particolare essi abbinavano aspetti naturali (i 4 elementi, le 4 stagioni, le 4 fasi lunari e del giorno), fattori antropologici (i 4 temperamenti dell’uomo) e caratteristiche proprie delle piante officinali (come le 4 velocità di azione delle piante). E forse è proprio da questo antico modo di intendere la Natura, come un organismo ordinato, interdipendente e complesso, che potremmo imparare a ridimensionare il ruolo dell’uomo: da punto focale attorno al quale tutto ruota, a elemento che convive con molti altri nella stessa realtà naturale. Questo è lo spirito su cui si fondano la nostra passione e il nostro impegno nella coltivazione di piantine aromatiche biologiche dal 1997 prodotte attenendosi a scrupolosi processi produttivi che rispettano l’ambiente e la salute di tutti. Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com.
Leggi
l'articolo
completo
02 Gennaio 2019 Erbe Aromatiche e Piante Offcinali: il prezioso lascito degli Antichi Tutti noi siamo abituati a sentire parlare di piante officinali ed erbe aromatiche: ma sappiamo davvero la differenza tra le une e le altre? Per pianta officinale si intende una specie vegetale impiegata nei laboratori farmaceutici (chiamati non a caso “opificine”, da cui “officinale”) per produrre preparazioni che apportano benefici ad un organismo grazie ai principi attivi contenuti in una o più parti della pianta utilizzata (foglie, fiori, frutti, semi, radici). Una pianta aromatica è invece una specie vegetale caratterizzata da una particolare fragranza o sapore che la rendono adatta all’utilizzo gastronomico o per la preparazione di profumi, liquori, oli essenziali. Tuttavia, dal punto di vista legislativo è stato pubblicato dal Ministero della Salute nella Gazzetta Ufficiale del 21 luglio 2012 un unico elenco delle “sostanze e preparati ammessi” che racchiude tutte le erbe aromatiche, dal rosmarino alla salvia, dal timo all’erba cipollina. Potremmo quindi dire che vi sia in realtà un confine inesistente tra piante officinali ed erbe aromatiche: tutte le aromatiche che siamo abituati ad usare quotidianamente in ambito gastronomico possono infatti essere comprese nel più grande insieme delle piante officinali. Storicamente l’uomo sempre ha riservato molta attenzione e rispetto per le piante officinali ed ha costruito un sapere che affonda le sue radici nelle epoche più antiche. Nell'area mediterranea la culla di questo sapere è l’isola greca di Kos, dove nacque la scuola di Ippocrate, dalla quale si diffuse dal 600 a.C. e poi con le conquiste di Alessandro Magno, il grande militare macedone antico e re di Macedonia, arrivando sino a noi grazie al grande lavoro di raccolta e stesura delle informazioni di Galeno (morto nel 190 d.C.), medico dell’Imperatore romano Marco Aurelio: egli riuscì infatti a ordinare conoscenze mesopotamiche, egizie e di altre popolazioni orientali con cui i Greci entrarono in contatto. Proprio a partire da questi testi sono stati stilati gli Erbari, i compendi che descrivono il regno vegetale riportando le preziose conoscenze tramandateci dagli antichi, i quali nonostante la mancanza di mezzi tecnologici e scientifici avanzati riuscirono a classificare le piante officinali basandosi sull’esperienza e le osservazioni sperimentali raccolte curando la popolazione. In particolare essi abbinavano aspetti naturali (i 4 elementi, le 4 stagioni, le 4 fasi lunari e del giorno), fattori antropologici (i 4 temperamenti dell’uomo) e caratteristiche proprie delle piante officinali (come le 4 velocità di azione delle piante). E forse è proprio da questo antico modo di intendere la Natura, come un organismo ordinato, interdipendente e complesso, che potremmo imparare a ridimensionare il ruolo dell’uomo: da punto focale attorno al quale tutto ruota, a elemento che convive con molti altri nella stessa realtà naturale. Questo è lo spirito su cui si fondano la nostra passione e il nostro impegno nella coltivazione di piantine aromatiche biologiche dal 1997 prodotte attenendosi a scrupolosi processi produttivi che rispettano l’ambiente e la salute di tutti. Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com.
15 Dicembre 2018 Le Aromatiche BIO SIMONATO conquistano gli scaffali di Pam e Panorama Negli ultimi anni il peso del mercato biologico e l’attenzione riservata all’alimentazione bio sono cresciuti costantemente e in maniera sensibile. Dal 1997 l’Azienda Simonato, pioniera nel settore, si dedica alla produzione biologica fornendo ai propri clienti piante aromatiche bio certificate garantendone la qualità e la completa tracciabilità. Molti dei nostri clienti hanno saputo cogliere al meglio le opportunità offerte dal mercato biologico: uno dei nostri successi dell’anno 2018 è infatti l’accordo stretto con la catena Pam Panorama, realtà storica presente in Italia da oltre 60 anni, con la quale condividiamo l’obiettivo di offrire un prodotto che riesca a salvaguardare il benessere del consumatore e dell’ambiente. Il 31 ottobre 2018, Pam Panorama ha infatti lanciato sul mercato la nuova linea Pam Panorama BIO, alla quale ha voluto aggiungere moltissime varietà di piantine aromatiche biologiche di nostra produzione: rosmarino, menta, prezzemolo, basilico, salvia, erba cipollina, aneto, basilico rosso, basilico greco, coriandolo, lavanda e peperoncino piccante. Le nostre aromatiche vengono coltivate in serre ecocompatibili rispettando scrupolose tecniche di coltivazione che ci permettono di garantire prodotti di qualità eccellente e certificata disponibili in più periodi dell’anno. Dal 2019, inoltre, Pam Panorama ha scelto di commercializzare le aromatiche con il nostro innovativo packaging completamente biodegradabile: BioKepos. Ogni piantina è riposta in un vasetto in fibre vegetali che permette il reimpianto direttamente nel terreno o lo smaltimento nell’umido, mentre il film di confezionamento è realizzato in polimeri di mais e fibre vegetali ed è compostabile al 100%. Questa nuova linea di packaging rappresenta un grande traguardo per noi di Simonato, un’azienda orgogliosa di poter offrire ai propri clienti prodotti di eccellenza che rispecchino le richieste sempre più diffuse di prodotti biologici, ecocompatibili e a impatto zero. Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com.
Leggi
l'articolo
completo
15 Dicembre 2018 Le Aromatiche BIO SIMONATO conquistano gli scaffali di Pam e Panorama Negli ultimi anni il peso del mercato biologico e l’attenzione riservata all’alimentazione bio sono cresciuti costantemente e in maniera sensibile. Dal 1997 l’Azienda Simonato, pioniera nel settore, si dedica alla produzione biologica fornendo ai propri clienti piante aromatiche bio certificate garantendone la qualità e la completa tracciabilità. Molti dei nostri clienti hanno saputo cogliere al meglio le opportunità offerte dal mercato biologico: uno dei nostri successi dell’anno 2018 è infatti l’accordo stretto con la catena Pam Panorama, realtà storica presente in Italia da oltre 60 anni, con la quale condividiamo l’obiettivo di offrire un prodotto che riesca a salvaguardare il benessere del consumatore e dell’ambiente. Il 31 ottobre 2018, Pam Panorama ha infatti lanciato sul mercato la nuova linea Pam Panorama BIO, alla quale ha voluto aggiungere moltissime varietà di piantine aromatiche biologiche di nostra produzione: rosmarino, menta, prezzemolo, basilico, salvia, erba cipollina, aneto, basilico rosso, basilico greco, coriandolo, lavanda e peperoncino piccante. Le nostre aromatiche vengono coltivate in serre ecocompatibili rispettando scrupolose tecniche di coltivazione che ci permettono di garantire prodotti di qualità eccellente e certificata disponibili in più periodi dell’anno. Dal 2019, inoltre, Pam Panorama ha scelto di commercializzare le aromatiche con il nostro innovativo packaging completamente biodegradabile: BioKepos. Ogni piantina è riposta in un vasetto in fibre vegetali che permette il reimpianto direttamente nel terreno o lo smaltimento nell’umido, mentre il film di confezionamento è realizzato in polimeri di mais e fibre vegetali ed è compostabile al 100%. Questa nuova linea di packaging rappresenta un grande traguardo per noi di Simonato, un’azienda orgogliosa di poter offrire ai propri clienti prodotti di eccellenza che rispecchino le richieste sempre più diffuse di prodotti biologici, ecocompatibili e a impatto zero. Per qualsiasi informazione o richiesta riguardante i nostri prodotti o le soluzioni di packaging più adatte alle vostre esigenze contattateci via mail all’indirizzo info@simonato.com.
03 Dicembre 2018 Natale BIO con le Stelle firmate SIMONATO La storica azienda di Due Carrare è specializzata nella produzione di piantine aromatiche biologiche. L’azienda quest’anno ha coltivato circa 80mila stelle di Natale per i mercati nazionali ed europei. Con una novità assoluta: tutte le piante sono certificate bio per un natale all’insegna della sostenibilità e della responsabilità. Il passaggio dalla produzione convenzionale alla biologica certificata è stata una scelta coraggiosa per l’Azienda ora alla terza generazione nel settore dell’ortoflorovivaismo. “Abbiamo coltivato le stelle con grande attenzione e nel pieno rispetto del protocollo biologico – sostiene Carlo Simonato, titolare dell’azienda – e quest’anno grazie alle nostre serre e alle condizioni climatiche favorevoli la coltivazione è straordinariamente bella”. “Le nostre Stelle di Natale saranno il simbolo del primo Natale bio, - prosegue Rosanna Bertoldin, responsabile marketing dell’azienda – siamo molto felici che finalmente sulle tavole addobbate per le festività natalizie ci sarà una pianta coltivata con grande amore e attenzione, senza l’utilizzo di alcun elemento chimico e riconoscere le stelle bio è molto semplice perché riportano sulla confezione l’etichetta con la bandiera bio europea e il nome dell’ Ente certificatore ICEA”. L’intera azienda, nata con i nonni, guidata dai genitori Luciana Fincato e Umberto Simonato e oggi condotta dai figli Carlo, Gianni, Paolo e dal cognato Luciano Valandro, è prossima al festeggiamento dei 20 anni di produzione biologica. L’azienda coltiva un’ampia varietà di piante aromatiche come salvia, rosmarino, basilico, coriandolo, crescione,  e peperoncino piccante benaugurale per il nuovo anno. Le aromatiche sono distribuite non solo in tutta Italia ma anche in alcuni Paesi europei come Germania, Austria, Polonia, Francia, Croazia, Repubblica Ceca e Paesi Bassi, sempre più attenti al prodotto biologico. L’azienda Simonato è completamente bio. Le coltivazioni seguono il criterio di produzione biologico basato sull’interazione tra le migliori pratiche ambientali, un alto livello di biodiversità e la salvaguardia delle risorse naturali. Le serre di circa 40.000 metri quadrati sono dotate di un impianto di riscaldamento a pavimento e aereo nel rispetto delle più restrittive norme ambientali, e  di un complesso sistema di irrigazione flusso/riflusso per ottimizzare l’utilizzo dell’acqua in quanto bene prezioso ed esauribile. Infine la grande novità in materia di ecosostenibilità e rispetto dell’ambiente è la nuova linea di packaging completamente biodegradabile e riciclabile. La linea Bio Kepos 3 è composta da un vasetto in fibre vegetali, da un sacchetto di imballaggio completamente biodegradabile industrialmente e da un foglio informativo realizzato con carta certificata ad uso alimentare.
Leggi
l'articolo
completo
03 Dicembre 2018 Natale BIO con le Stelle firmate SIMONATO La storica azienda di Due Carrare è specializzata nella produzione di piantine aromatiche biologiche. L’azienda quest’anno ha coltivato circa 80mila stelle di Natale per i mercati nazionali ed europei. Con una novità assoluta: tutte le piante sono certificate bio per un natale all’insegna della sostenibilità e della responsabilità. Il passaggio dalla produzione convenzionale alla biologica certificata è stata una scelta coraggiosa per l’Azienda ora alla terza generazione nel settore dell’ortoflorovivaismo. “Abbiamo coltivato le stelle con grande attenzione e nel pieno rispetto del protocollo biologico – sostiene Carlo Simonato, titolare dell’azienda – e quest’anno grazie alle nostre serre e alle condizioni climatiche favorevoli la coltivazione è straordinariamente bella”. “Le nostre Stelle di Natale saranno il simbolo del primo Natale bio, - prosegue Rosanna Bertoldin, responsabile marketing dell’azienda – siamo molto felici che finalmente sulle tavole addobbate per le festività natalizie ci sarà una pianta coltivata con grande amore e attenzione, senza l’utilizzo di alcun elemento chimico e riconoscere le stelle bio è molto semplice perché riportano sulla confezione l’etichetta con la bandiera bio europea e il nome dell’ Ente certificatore ICEA”. L’intera azienda, nata con i nonni, guidata dai genitori Luciana Fincato e Umberto Simonato e oggi condotta dai figli Carlo, Gianni, Paolo e dal cognato Luciano Valandro, è prossima al festeggiamento dei 20 anni di produzione biologica. L’azienda coltiva un’ampia varietà di piante aromatiche come salvia, rosmarino, basilico, coriandolo, crescione,  e peperoncino piccante benaugurale per il nuovo anno. Le aromatiche sono distribuite non solo in tutta Italia ma anche in alcuni Paesi europei come Germania, Austria, Polonia, Francia, Croazia, Repubblica Ceca e Paesi Bassi, sempre più attenti al prodotto biologico. L’azienda Simonato è completamente bio. Le coltivazioni seguono il criterio di produzione biologico basato sull’interazione tra le migliori pratiche ambientali, un alto livello di biodiversità e la salvaguardia delle risorse naturali. Le serre di circa 40.000 metri quadrati sono dotate di un impianto di riscaldamento a pavimento e aereo nel rispetto delle più restrittive norme ambientali, e  di un complesso sistema di irrigazione flusso/riflusso per ottimizzare l’utilizzo dell’acqua in quanto bene prezioso ed esauribile. Infine la grande novità in materia di ecosostenibilità e rispetto dell’ambiente è la nuova linea di packaging completamente biodegradabile e riciclabile. La linea Bio Kepos 3 è composta da un vasetto in fibre vegetali, da un sacchetto di imballaggio completamente biodegradabile industrialmente e da un foglio informativo realizzato con carta certificata ad uso alimentare.

LE NOSTRE

PIANTINE AROMATICHE

Le nostre accurate tecniche di coltivazione e i costanti controlli effettuati in tutte le fasi della produzione, dalla semina al confezionamento, assicurano un prodotto di grande qualità.

vedi tutte le piantine aromatiche
BIO KEPOS 3
Madre natura Ringrazia
il NUOVO Packaging
COMPLETAMENTE
BIODEGRADABILE

COLTIVAZIONE E VENDITA
PIANTE AROMATICHE BIO

Esperienza pluriennale nel settore dell`ortoflorovivaismo e da tre generazioni la famiglia Simonato si dedica con costanza e amore per la natura alla coltivazione di piantine aromatiche biologiche di altissima qualita`. Abbiamo scelto nel 1997 di convertire tutta la nostra produzione di piantine in aromatiche biologiche certificate. Scelta coraggiosa dettata sia dall’esigenza dei nostri clienti per un prodotto sano e naturale che dal nostro costante impegno per la realizzazione di un’agricoltura ecocompatibile nel rispetto dei processi naturali.

La produzione di piante aromatiche biologiche comprende la coltivazione di menta biologica in vaso, basilico, aneto, basilico rosso, camomilla, cerfoglio, coriandolo crescione, dragoncello, erba cipollina, lavanda, liquirizia, maggiorana, melissa, origano, peperoncino, prezzemolo, salvia, timo e rosmarino.
Noi coltiviamo bellezza
perchè la bellezza è in armonia
con la Natura